Lo studio

 

Esinodop è uno studio sperimentale medico-scientifico a carattere bicentrico, al quale cioè partecipano due Istituti di cura in Italia: l’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni e l'Ospedale Sandro Pertini di Roma.

Il titolo dello studio è "Sleeve gastrectomy laparoscopica versus terapia medica convenzionale in pazienti con recente diagnosi di diabete mellito tipo 2 e BMI 30-42Kg/m2": studio randomizzato controllato, di cui ESINODOP è il codice dello studio (Early Sleeve Gastrectomy In New Onset Diabetic Obese Patients)

Presso l’Ospedale di Terni partecipano allo studio la Struttura Complessa di Chirurgia Digestiva ed Unità del Fegato e la Struttura Complessa di Diabetologia, Dietologia e Nutrizione Clinica (entrambe le strutture facenti parte del Centro Multidisciplinare per lo studio e la cura dell’Obesità). Presso l’Ospedale Sandro Pertini di Roma la struttura partecipante allo studio è l’Unità Operativa Complessa di Dietologia, Diabetologia e Malattie Metaboliche.

È prevista, nell’ambito dei 2 centri dello studio, la partecipazione complessiva di 100 soggetti in Italia (50 per ciascuno dei due gruppi di trattamento che verranno confrontati nello studio), di età compresa tra i 20 e i 65 anni, di entrambi i sessi. La fase di ricerca e screening (arruolamento) dei pazienti idonei per entrare nello studio avrà una durata massima di 3 anni.

La durata dello studio sarà invece per ogni paziente pari a 6 anni. Questo significa che dal momento del suo eventuale ingresso nello studio, il paziente rimarrà nello studio e sarà seguito (follow-up) per un totale di 6 anni, alla fine dei quali lo studio terminerà.

Tuttavia il paziente potrà comunque continuare, se lo desidererà, ad essere curato nelle nostre strutture dai nostri medici.

Perché viene effettuato lo studio?

Questo studio si propone di confrontare due trattamenti per la cura del Diabete Mellito di Tipo 2 in soggetti Obesi ma in cui è stata effettuata una diagnosi recente (da non più di 8 mesi dall’ingresso nello studio) di diabete mellito di tipo 2.

In particolare lo scopo è quello di valutare l’effetto, sulla cura del diabete mellito tipo 2, di un trattamento medico convenzionale somministrato intensivamente sin dalla diagnosi del diabete confrontandolo con lo stesso trattamento ma in associazione ad un intervento di chirurgia dell’obesità (la sleeve gastrectomy laparoscopica) in pazienti che, come detto, hanno una recente diagnosi di diabete tipo 2 e non hanno ancora sviluppato complicanze (a qualsiasi stadio) della malattia diabetica.

Molto spesso infatti si tende ad intensificare il trattamento del diabete mellito tipo 2 solo in seguito all’aggravamento e progressione della malattia e non precocemente, quando la malattia è ancora poco sintomatica o del tutto asintomatica. Anche la chirurgia dell’obesità, che ha oggi un provato effetto positivo sulla malattia diabetica in pazienti obesi, viene utilizzata quasi esclusivamente in pazienti con un diabetediagnosticato da molti anni, che hanno già sviluppato complicanze del diabete e che comunque hanno già sperimentato un fallimento delle cure mediche.

Questo studio ha come obiettivo quello di verificare se l’esecuzione precoce, alla diagnosi del diabete mellito tipo 2, di una terapia atta a raggiungere quanto prima il controllo della glicemia e della malattia diabetica, utilizzando i farmaci e gli altri trattamenti convenzionali con o senza l’associazione della sleeve gastrectomy laparoscopica, possa offrire il massimo beneficio in termini di cura della malattia diabetica e di prevenzione delle sue complicanze micro e macrovascolari (retinopatia, nefropatia, neuropatia, malattie cardiovascolari).

L’ottenimento precoce, entro pochi mesi dalla diagnosi del diabete, di un controllo della malattia diabetica (definito controllo glico-metabolico) si è dimostrato più efficace nel favorire l’ottenimento ed il mantenimento di una risoluzione della malattia diabetica e nel ridurre lo sviluppo di complicanze vascolari (retinopatia, nefropatia, neuropatia, malattie cardiovascolari) associate al diabete tipo 2 nel medio-lungo termine. La risoluzione del diabete mellito tipo 2 è definita nel nostro studio come il raggiungimento del controllo glicemico (ossia di valori di Emoglobina Glicata inferiori o uguali al 6%) in assenza di assunzione di farmaci antidiabetici o altre procedure in atto ad un 1 anno dall’inizio dello studio.

Su quale ipotesi si basa lo studio?

Lo studio che Le proponiamo ipotizza che il raggiungimento e il mantenimento di un adeguato controllo glicemico precocemente, subito dopo la diagnosi del diabete mellito tipo 2, tramite somministrazione delle sole terapie mediche convenzionali o in associazione all’intervento di sleeve gastrectomy laparoscopica, potrebbe facilitare sia il raggiungimento che la durata della risoluzione del diabete e anche prevenire o ridurre la gravità delle complicanze del diabete mellito tipo 2 (retinopatia, nefropatia, neuropatia, malattie cardiovascolari) migliorando il controllo della sua malattia diabetica con la potenzialità di prevenire le complicanze vascolari tipiche del diabete (nefropatia, retinopatia, neuropatia, malattie cardiovascolari) migliorando la sua sopravvivenza e la qualità della sua vita.

Quali trattamenti prevede lo studio nello specifico?

Lo studio prevede due gruppi di trattamento: uno definito di controllo ed un altro definito sperimentale.

Sia i pazienti del gruppo sperimentale che di quello di controllo (quindi tutti i pazienti dello studio) saranno sottoposti alla somministrazione delle terapie mediche convenzionali per il diabete mellito tipo 2.

Queste terapie consistono nell’utilizzo di farmaci ipoglicemizzanti orali e/o insulina (quest’ultima però verrà somministrata solo se necessario ed eventualmente solo nelle fasi più avanzate della malattia diabetica), terapia dietetica/comportamentale ed esercizio fisico in accordo alle più aggiornate linee guida internazionali. Nel presente studio, la prescrizione dei farmaci antidiabetici e delle altre terapie (dieta ed esercizio fisico) saranno somministrate, dietro giudizio e controllo dei diabetologi e delle altre figure specialistiche (Nutrizionista e Dietista), precocemente alla diagnosi della sua malattia diabetica (dopo il suo ingresso nello studio) con l’obiettivo di raggiungere nel più breve tempo possibile e poi mantenere il più a lungo possibile il controllo, entro i range di normalità, della sua glicemia ed in generale della Sua malattia diabetica. Questo potrebbe comportare anche frequenti aggiustamenti della sua terapia farmacologica e non. Per tutte queste caratteristiche può essere definita come una terapia “intensiva” del diabete mellito tipo 2.

Nell’altro gruppo di trattamento, definito sperimentale, a differenza di quello di controllo, i pazienti verranno sottoposti precocemente, oltre che a tutti gli aspetti della terapia medica convenzionale già descritti, anche ad un intervento di chirurgia dell’obesità denominato “Sleeve Gastrectomy Laparoscopica”.

La Sleeve Gastrectomy Laparoscopica è una procedura chirurgica universalmente standardizzata nell’ambito della chirurgia dell’obesità. L’obiettivo dello studio è quello di verificare che l’associazione della sleeve gastrectomy laparoscopica alle terapie mediche,in una fase precoce della malattia diabetica, possa facilitare il raggiungimento ed il mantenimento della risoluzione del diabete mellito di tipo 2 rispetto alla sola terapia medica.

Il ruolo della sleeve gastrectomy laparoscopica nel trattamento di pazienti in cui l’obesità è associata al diabete mellito di Tipo 2 è stato investigato da diversi studi internazionali che ne hanno attestato la potenziale efficacia.

Perché un controllo così intensivo della mia malattia diabetica già dalla sua diagnosi?

Il Diabete Mellito di tipo 2, da cui Lei è affetto, è caratterizzato da una lenta e progressiva riduzione della capacità del suo pancreas di produrre insulina con un altrettanto progressivo peggioramento della Sua malattia diabetica fino alla necessità di assumere insulina.

Al momento della diagnosi del diabete si ipotizza che la capacità di produrre insulina da parte del suo pancreas non sia ancora irreversibilmente danneggiata e che un controllo intensivo della glicemia, ottenuto tramite la sola terapia medica o in associazione ad intervento di sleeve gastrectomylaparosocpica, possa preservare questa funzione più efficacemente e più a lungo.

Ciò potrebbe quindi far si che, anche se assegnato al gruppo terapia medica convenzionale, si troverebbe, se lo desidererà a poter essere sottoposto ad intervento di sleeve gastrectomy laparoscopica alla fine dello studio beneficiando comunque dei vantaggi che eventualmente dovessero risultare (dal presente studio) in merito all’associazione di questa procedura chirurgica alla terapia medica convenzionale in pazienti con una “non irreversibilmente” deteriorata capacità pancreatica di produrre insulina.

Inoltre l’esecuzione di una terapia medica mirata a ridurre la glicemia e ad ottenere il controllo glico-metabolico precocemente, anche tramite l’esecuzione della sleeve gastrectomy laparoscopica (che si è dimostrata efficace attraverso meccanismi metabolico-ormonali di influire positivamente sulla malattia diabetica), potrebbe permetterLe di ottenere più facilmente una risoluzione della malattia diabetica e soprattutto una risoluzione più duratura.

Un altro motivo per cui una terapia mirata a ridurre la glicemia e ad ottenere il controllo della Sua malattia diabetica precocemente potrebbe essere vantaggiosa è quello relativo al concetto della “memoria metabolica” secondo il quale un periodo, anche transitorio, di controllo glicemico intensivo che si verifichi però precocemente dopo la diagnosi del diabete, è in grado di avere un effetto protettivo sullo sviluppo delle complicanze micro e macrovascolari del diabete mellito tipo 2 (nefropatia, retinopatia, neuropatia, malattie cardiovascolari) a medio-lungo termine con la potenzialità di migliorare la sua sopravvivenza e la qualità della sua vita.

Come verrà deciso il trattamento a cui sarò sottoposto quando entrerò nello studio?

Lo studio sarà eseguito utilizzando un processo di “randomizzazione”. Significa che il trattamento a cui Lei sarà sottoposto Le sarà assegnato casualmente. Questo avverrà ovviamente solo dopo che le visite e tutte le indagini cui verrà sottoposto prima dell’assegnazione della Sua terapia ci permetteranno di giudicarLa idonea a ricevere potenzialmente entrambi i trattamenti previsti dallo studio e quindi soprattutto, eventualmente, anche l’intervento chirurgico di Sleeve Gastrectomy laparoscopica.

Quindi l’assegnazione all’uno o all’altro trattamento non sarà stabilita dal medico sperimentatore ma da una sequenza numerica generata da un software statistico dedicato.

Nel momento in cui Lei sarà considerato idoneo per la partecipazione allo studio, il medico sperimentatore Le comunicherà il tipo di terapia che il software Le ha assegnato.

L’attribuzione al tipo di trattamento attraverso questo processo casuale(detto di randomizzazione), è il metodo scientifico considerato universalmente come quello più accurato affinché i risultati dello studio siano effettivamente determinati dai trattamenti investigati piuttosto che il risultato di distorsioni connesse alla scelta da parte dello sperimentatore del trattamento da somministrare al singolo paziente.

Come verranno valutati gli effetti della terapia sul diabete, obesità ed altre malattie da cui sono affetto?

Dopo l’assegnazione ad uno dei due gruppi di trattamento, sarà seguito intensivamente mediante visite programmate plurispecialistiche a cadenza trimestrale nel corso delle quali, oltre al rilevamento dei parametri oggetto dello studio, saranno aggiornate le terapie farmacologiche prescritte, fino all’eventuale sospensione dei farmaci antidiabetici, in base alla modificazione del quadro patologico (risoluzione del diabete, non risoluzione, peggioramento).

Rimarrà inoltre in continuo contatto con l’equipe medica dello studio anche nei periodi tra le visite di follow-up per comunicarci i valori della sua glicemia (Sarà infatti istruito su come auto monitorare la sua glicemia anche a casa), eventuali problemi con le terapie ed ogni altra necessità legata al Suo stato di salute.

Dove verrà eseguito l’intervento di sleeve gastrectomy laparoscopica?

 

L’intervento chirurgico di Sleeve Gastrectomy Laparosopica sarà effettuato presso la Struttura Complessa di Chirurgia Digestiva e Unità Fegato dell’Azienda Ospedaliera “Santa Maria” di Terni facente parte del Centro Multidisciplinare per lo studio e la cura dell’Obesità (CMO) della stessa Azienda Ospedaliera di Terni ed in cui vengono già routinariamente eseguiti interventi di chirurgia dell’obesità.

Dove verranno eseguite le visite di pre-screening, screening e di follow-up e tutte le indagini laboratoristiche e diagnostiche previste dallo studio?

Le visite di pre-screening saranno effettuate presso uno dei due Centri di Diabetologia partecipanti allo studio (Terni e Roma). Se dopo questa visita di pre-screening risulterà preliminarmente idoneo allo studio, inizierà il periodo dello screening in cui verrà sottoposto a tutte le visite ed indagini diagnostiche necessarie a confermare la sua idoneità a partecipare allo studio.

Tutte queste indagini necessarie a confermare che Lei sia idoneo ad entrare nello studio verranno effettuate presso l’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni. Durante lo screening e poi dopo l’eventuale ingresso nello studio, sarà seguito da un team multidisciplinare, che tra gli altri comprende il diabetologo, il nutrizionista, il dietista, lo psicologo ed il chirurgo bariatrico, presso i due centri di Diabetologia partecipanti allo studio e cioè dell’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni e dell’Ospedale Sandro Pertini di Roma.

Le visite di follow-up (durante i 6 anni di durata dello studio) trimestrali e le indagini strumentali e laboratoristiche cui sarà sottoposto verranno eseguite presso uno diquesti due centri di Diabetologia compatibilmente anche con le sue necessità logistiche.

Una volta entrato nello studio avrà la possibilità di contattare l’equipe medica per qualsiasi problematica inerente il suo stato di salute e la terapia antidiabetica e non che sta assumendo in qualsiasi momento.

Perchè dovrei entrare in uno studio sperimentale?

Sono molti i motivi per cui un paziente può decidere di entrare a far parte di uno studio sperimentale e di solito ciò avvieneper la speranza di ricevere vantaggi concreti nel trattamento di una malattia da cui è affetto. Tra questi vantaggi potrebbe esserci la possibilità di ottenere migliori cure, una più lunga sopravvivenza o una migliore qualità della vita. Spesso i pazienti potrebbero voler contribuire alla ricerca in modo da aiutare coloro che soffriranno della loro stessa malattia in futuro. Inoltre i pazienti che partecipano a studi clinici sperimentali in cui si dimostrassero risultati positivi nella cura della loro malattia, avranno la possibilità di essere tra i primi a poter beneficiare dei nuovi trattamenti.

Quali sono i possibili vantaggi nel partecipare a questo studio?

Iniziare una terapia intensiva per il Diabete mellito di Tipo 2, ed ottenere un adeguato controllo della glicemia precocemente, sin dal momento della sua diagnosi, è di fondamentale importanza per ridurre la progressione della malattia e lo sviluppo di complicanze vascolari a lungo termine. Nei pazienti che sono affetti oltre che da Diabete mellito di tipo 2 anche da Obesità, come nel Suo caso, la terapia della malattia diabetica risulta essere più difficile e frequentemente un trattamento ottimale è possibile solo se le cure ricevute sono il risultato di un approccio multidisciplinare, cioè da parte di più specialisti che collaborano insieme per le sue cure e che nel suo caso potrebbero essere il Diabetologo, il nutrizionista, il dietologo, lo psicologo ed eventualmente altre a seconda delle necessità.

Entrare in questo trial clinico, indipendentemente dal braccio di trattamento a cui verrà assegnato, le permetterà di beneficiare dei vantaggi correlati al fatto che sarà sottoposto a terapia medica, comportamentale e dietetica personalizzata con frequenti visite di controllo, plurispecialistiche (tra cui Diabetologo, Nutrizionista, Dietista, Psicologo),associate a visite cliniche altrettanto frequenti(trimestrale)per il monitoraggio dello stato della sua malattia diabetica e di salute in genere. Verrà inoltre seguito, tramite contatti telefonici, nei periodi tra le visite di follow-up con l’obiettivo di ottimizzare le terapie e sarà libero di contattare in qualsiasi momento il personale medico. Tutto ciò potrebbe rendere più agevole l’ottimizzazione della Sua terapia antidiabetica (e per eventuali comorbidità associate)sin dalle fasi più precoci della malattia consentendone potenzialmente una maggiore efficacia e quindi migliori risultati terapeutici anche in merito allo sviluppo di complicanze vascolari (retinopatia, nefropatia, neuropatia e malattie cardiovascolari)a medio-lungo termine con la potenzialità di migliorare la sua sopravvivenza e migliorare la sua qualità di vita.

Ciò perché l’ottenimento precoce, al momento della diagnosi del diabete mellito di Tipo 2, di un adeguato controllo della glicemia tramite la sola terapia medica convenzionale o in associa zio nell’intervento chirurgico di Sleeve Gastrectomy Laparoscopica, potrebbe offrire il massimo beneficio in termini sia di ottenimento che di durata della risoluzione del diabete stesso con la potenzialità quindi di prevenire anche le sue complicanze micro e macrovascolari(retinopatia, nefropatia, neuropatia e malattie cardiovascolari). Tutto ciò associato alla possibilità di ottenere una perdita di peso appropriata e un miglioramento della qualità di vita.

Ulteriori informazioni sullo studio